Sono Pazzo di Chiara Galiazzo

copertina2

Paola

  • Pubblicato in Concerti

Straordinario Tour a Paola (Cs) per la festa patronale, 2 maggio 2015.

Foto prese dal bellissimo video girato dalla emittente televisa TelePaola che ringraziamo, con intervista al Sindaco.

Leggi tutto...

Chiara ad Olmedo, il resoconto di due pazze

  • Pubblicato in Articoli

Enrica racconta....

Ciao pazzi! Vi racconto un po' del concerto del 1 maggio ad Olmedo. Sono arrivata verso le 18 e tutto taceva, speravo di vederla già bella lì sul palco a provare e invece ancora nulla, nel frattempo abbiamo guadagnato posizione in transenna. Finché, inconfondibile macchinone nero, intravediamo 

Lucio e poi tac! Testa rossa, unica e sola.. Le andiamo incontro, lei stupenda, ogni volta mi dimentico di quanto sia alta dal vivo le dico 'non sai quanto ti abbiamo aspettato!' E lei ride, noi morte lì ahahah, vai di selfie (ormai è un'esperta) dediche nei cd per compensare i firmacopie mancati e si allontana, per poi tornare poco dopo...

valdes1

 

È stata un amore, disponibilissima come sempre, davanti a una marea di bambini che urlavano il suo nome tanto che lei si gira verso me e Giulia e: ‘Chiara? Ma chi è questa Chiara?’
Dopo aver accontentato tutti è salita a fare le prove, durate pochissimo, ha provato siamo adesso e l'uomo senza cuore, e giù di applausi con lei che ci guardava come dire 'ma che applaudite adesso?' poi ci ha salutati e probabilmente è andata a cena.
Ore 22.30 passate, quasi meno un quarto, visione: eccola di nuovo! Parte con siamo adesso e da lì è stata magia, sapete cosa intendo! Intanto rispetto alle prove l'anfiteatro si è strariempito, gradinate e sotto il palco, tutto pieno, bellissimo.

Lei l'ho trovata ancora più brava e davvero.. Il palco è suo! Ci sa fare ormai! Davvero 'ritrovarsi è stato amarsi più forte' Ha cantato anche qualcosa di un posto nel mondo, l'immancabile teardrop, titanium e stardust 'questa mi piace' e via dicendo! Il pubblico reclamava straordinario che sembrava non arrivare mai e lei 'quella ve la canto sette volte!' Ed è stato anche il bis alla fine! 'Ora faccio finta di andare via, come se il concerto fosse finito... Ma poi torno!' Ahahah

valdes5


Niente di più bello davvero, l'abbiamo aspettata tanto qui in Sardegna e senza dubbio questi 253 km da casa sono valsi la pena! Dopo averla rincorsa due anni, a piazzola e Roma, finalmente qui A concerto finito è stato impossibile raggiungerla per la calca di persone attaccate alle transenne a cui ancora una volta si è dedicata con foto e autografi ma ormai il nostro l'avevamo fatto e possiamo ritenerci più che soddisfatte Grazie a Costanza e Giulia con cui sono contenta di aver condiviso questa esperienza, è stato bello conoscervi Vi lascio qualche foto

Il resoconto di Giulia...

Okay,ancora non ci credo, l'ho vista,Dio.
Per quanto possa cercare di trasmettere le emozioni che ho vissuto mi cimento nel racconto della splendida serata.
Arrivo verso le 18:15 non c'è ancora Chiara, però incontro Enrica Valdes ,che si dimostra molto gentile e simpatica, molta gente inizia ad avvicinarsi alle transenne, quindi decidiamo pure noi di "accamparci",posto perfetto, prima fila al centro, verso le 19:00 arriva un furgone con i vetri oscurati, iniziano ad uscire i musicisti, ma a un certo punto vedo una testa rossa e senza capire cosa stesse succedendo mi ritrovo a correre, arrivo di fronte alle transenne ed eccola lì che scende dalla macchina, è bellissima, così urlo "ciao Chiara!"

giulia1

 

Lei si gira e io ed Enrica ci sciogliamo, poi io inizio a correre e mi sfracello in terra,fa le prove e se ne va,
noi rimaniamo sedute per terra un'altro paio d'ore finche non arriva e ci fa: "ma voi eravate lì già da prima" e Enrica: "non volevamo perdere il posto"....

Poi inizia a cantare,addio mondo, la sua voce dal vivo è ancora più straordinaria è stata una serata meravigliosa che non ha aggettivi per essere descritta, anzi forse uno c'è, Straordinaria

valdes7

Leggi tutto...

È l'inizio, siamo in viaggio

  • Pubblicato in Articoli

Autrice Martina Tosi

"È l'inizio, siamo in viaggio".

Non poteva iniziare con parole migliori lo straordinario tour di Chiara che l'altra sera ha fatto tappa al Teatro Dal Verme di Milano. Sì perché quello che viviamo durante il concerto è un vero e proprio viaggio nel mondo di Chiara che ci accoglie nel suo "salotto" (sul palco c'è infatti una poltrona) e ci racconta la sua storia da tre anni a questa parte, fatta di insicurezze, dubbi, di ritrovate certezze, di consapevolezza e motivazione.

tosi13

Salta subito all'occhio quanto sia migliorata: sul palco è più sicura, più a suo agio; si muove da una parte all'altra, saltella, si siede, si rialza, parla, canta e perché no, balla anche. E con lei balla anche il pubblico che si alza in piedi sulle note de "la vita è da vivere" e "vieni con me".

Quella che vediamo è una Chiara eclettica: passa dall'essere scatenata anche su canzoni come "che valore dai" o "il senso di noi", all'essere seria e intensa per il momento acustico e per le ballad, mantenendo la caratteristica che da sempre la contraddistingue, cioè la capacità di emozionare.

foto3

È poi davvero bello sentire tutto il teatro cantare con lei i suoi più grandi successi come "Stardust, Straordinario e Due respiri". È proprio con questa canzone che si chiude il concerto, in particolare con la parola "insieme" che, come ha sottolineato Chiara stessa, è un po' il filo conduttore di tutto questo #StraordinarioTour immaginato come un momento in cui degli amici si ritrovano a cantare e suonare, per l'appunto, tutti insieme (A proposito di amici, in teatro erano presenti il produttore dell'album, l'autore Daniele Magro, Michele Bravi, le Donatella, Zanforlin per citarne alcuni, oltre alla sua famiglia e alle amiche di sempre).

Anche il finale di questo viaggio non poteva che essere straordinario, con una Chiara emozionata e quasi in lacrime davanti a una standing ovation più che meritata e a applausi a non finire.

Leggi tutto...

Uno straordinario augurio di Buone Feste

  • Pubblicato in Articoli

E anche questa volta... è Natale! E Il 2015 bussa ormai insistentemente alla porta! La redazione di SonoPazzoDiChiaraGaliazzo.it vi augura buone feste, con la speranza che sotto l'albero possiate trovare i regali più belli come l'amicizia, l'amore, la salute e la serenità!

Inoltre, desideriamo dedicare un augurio particolare e caloroso alla nostra cantante del cuore, la splendida Chiara! Per questo Natale ci ha fatto inconsapevolmente un grande regalo che ci ha reso molto felici: la sua partecipazione a Sanremo 2015. Saperla su quel palcoscenico ci preoccupa un po' ma nello stesso tempo ci inorgoglisce oltre modo! Chiara avrà bisogno di tutto il nostro sostegno e noi siamo pronti a darglielo! Vero Pazzi? Sarà un successo, ne siamo certi!

Cogliamo l'occasione per ricordarvi che questa sera alle 21.00 Chiara si esibirà al Concerto di Natale, trasmesso in contemporanea su Rai Due e su RTL 102.5. L'evento ha avuto luogo il 13 Dicembre presso l'Auditorium Conciliazione di Roma e ha visto la partecipazione, oltre a Chiara, di molti ospiti illustri del calibro di Patty Smith, Steve Edwards, Bob Sinclair, Renzo Arbore, Alessandra Amoroso e Manuela Dolcenera. 

Tantissimi Auguri di Buon Natale e che sia un 2015... Straordinario! 

Aggiungi il tuo augurio personale a Chiara usando i commenti in fondo all'articolo. Se lo legge non potrà che esserne felice.

home freccia-giu-png-rid2

Leggi tutto...

21 maggio 2013 CHIARA GALIAZZO in concerto - TEATRO SAN DOMENICO

  • Pubblicato in Articoli

 

Da XFactor al primo Live

Nel corso dei mesi dell'anno appena trascorso, si è capito che la vincitrice di X Factor 6, Chiara Galiazzo, possiede delle indiscutibili capacità canore. Tra le sue doti più salienti vi è, senza dubbio, quella di sapersi esibire dal vivo, mantenendo un'intonazione pressoché perfetta, in qualsiasi situazione canti. L'abbiamo vista a X Factor, dove era una macchina da guerra. L'abbiamo ascoltata a Sanremo, con un pezzo difficile, mentre scala il pentagramma senza incertezza. Con lei il playback può andare tranquillamente in pensione. In tutte le trasmissioni in cui è stata ospite, ha deliziato il pubblico cantando sempre dal vivo, come solo i grandi interpreti sanno fare. La storiella che Chiara canti come un disco, non è una storiella. E' una verità conclamata.

Chiara Galiazzo Kiss

Chiara Galiazzo Sanremo

Quindi immaginatevi quanta trepidazione e curiosità ci fosse tra i suoi fan, nei mesi immediatamente successivi all'uscita del suo album, Un Posto nel Mondo, quando lei stessa, nelle interviste, ventilava la possibilità che ci fosse un tour estivo. 

 

Un Posto nel Mondo Tour 2013 - DATA ZERO

Finalmente, in un giorno di aprile, si sparge la voce della possibilità di acquistare i biglietti per un concerto di Chiara. E' quello che si dice in gergo, una data zero, un concerto di prova che prelude l'apertura del tour vero e proprio. 

La notizia viene lanciata nella sua pagina facebook da qualche utente, resta a decantare nella mente il tempo necessario per mettere in ordine i neuroni e verificarne la veridicità. Poi scatta la caccia al biglietto. In meno di un mese, il Teatro San Domenico di Crema, che ospiterà l'evento del suo primo live, si è riempito di fan. La sera del concerto dovranno aggiungere delle comuni sedie ai lati del bel teatro di Crema, per sopperire a tutte le richieste.

Da allora è un countdown quotidiano. Cresce l'aspettativa, il desiderio. E contemporaneamente cresce il timore che quel momento tanto agognato passi in un lampo, come succede sempre con le cose belle. E accade proprio così. Il 21 Maggio del 2013 arriva fin troppo presto. Ci si ritrova seduti in una delle poltrone del teatro in preda a mille pensieri, a pochi minuti dall'inizio del concerto. Pensi a Chiara, alla sua emozione, alle sue paranoie da sbollire chiusa in bagno, come ai tempi d'oro ad X Factor. Gioia, aspettativa, paura, orgoglio, fiducia si alternano e si mescolano confusamente ai preparativi per accogliere l'artista come merita. 

 

CHIARA

Il momento è finalmente giunto. Le luci si abbassano gradatamente, ora è tutto buio. Il sipario si apre, si intravedono le sagome dei quattro musicisti di Chiara, che iniziano a scaldare i motori, suonando un pezzo strumentale di introduzione.

E mentre ti chiedi se giungerà mai quel momento, la musica finisce ed entra Chiara.

E' davvero stupenda su quel palco. Indossa un abito lungo color porpora, semplice e particolare allo stesso tempo, che la slancia e la fa sembrare altissima. E' visibilmente emozionata, non si perde in convenevoli e attacca la prima canzone, “Cuore Nero”. Si comincia già a intravedere lo stile essenziale, semplice e originale, che sarà il marchio di fabbrica dei suoi concerti. C'è spazio per un tocco di scaramanzia, con il suo nano preferito, Cucciolo, che la guarda benevolo dal pianoforte.

Man mano che Chiara canta i pezzi in scaletta, sembra sciogliersi, si concede qualche battutina, qualche sorriso. Dal vivo risulta perfetta, però oltre alla perfezione c'è l'emozione e il gusto che sa trasmettere al pubblico. La sua voce magica arriva al cuore, culla le parole, arrotonda e armonizza le note alte, dona sensualità e perentorietà a quelle basse. E' un misto di tecnica vocale, sentimento ed espressioni facciali, sempre con quella grande naturalezza che la rende vera, credibile. 

Chiara Galiazzo Crema

 

Standing ovation

Chiara accoglie l'affetto dei fan con una timidezza e un pudore che colpisce e fa quasi tenerezza. Il pubblico apprezza e risponde con entusiasmo cantando tutte le canzoni insieme a lei. Gli applausi sgorgano spontanei e accolgono i brani che rappresentano i suoi successi. Grande partecipazione riscuotono l'amatissima “Due Respiri”, “Il Futuro che sarà” e la trascinante Vieni con me. In Over the rainbow, se le canta e se le suona, accompagnandosi con l'ukulele. L'esperienza dell'amore lascia sempre il segno, apprezzabilissime Trasparenze e Artigli. Da brividi Teardrop e Shake it out, quest'ultima a cappella, come nella finale di X Factor. Menzione speciale per Mille passi, cantata originariamente con Fiorella Mannoia, rimpiazzata da un pubblico volenteroso, che fa le sue veci vocali. Da questo momento Mille Passi sarà sempre accompagnata dai fan.

 Chiara Galiazzo standing ovation Crema

 

Sorprese Chiaresche

La scaletta non prevede solo i pezzi dell'album e le cover di successo. E' a Crema che Chiara sperimenta l'interpretazione di un brano di David Guetta, che entrerà di diritto nel repertorio chiaresco. Titanium, coverizzato in versione acustica, che sorprende e delizia i presenti.

Tra le ultime canzoni del concerto propone un altro brano molto apprezzato, un classico della musica italiana, Estate, in cui dà un altro saggio della sua bravura.

Chiara Galiazzo Crema scaletta

 

Saluti e sorrisi

Chiara concede il bis di Due Respiri e i fan si alzano in piedi in preda a un piccolo delirio di emozioni e sorrisi. Capisci che il concerto sta per finire, un'ora e mezza passata in un lampo. Doveva accadere, lo sai, però sulle ultime note di Due Respiri, non c'è spazio per la nostalgia, ci si lascia trascinare dall'atmosfera di festa. E alla fine, dopo i saluti e i ringraziamenti e la foto di rito con la sua band, Chiara torna al microfono per l'ultimo congedo:

“Tanto vi conosco quasi tutti!” 

 Chiara Galiazzo Crema fiori

 

Un anno dopo

Da allora Chiara ha affrontato un tour estivo molto impegnativo e un tour autunnale costellato di grandi successi, collezionando dei sold out in piazze importanti come Milano e Firenze.

A Crema ha fatto intravedere le sue potenzialità però, incredibile a dirsi, è riuscita persino a migliorare. Inevitabilmente è maturata, è più consapevole del suo talento, la gavetta sta dando i suoi frutti, ma in fondo rimane sempre la ragazza simpatica e timida, che sa porsi con umiltà al suo pubblico e alla sua arte. Non servono molti fronzoli con lei. La sua presenza scenica illumina una scenografia scarna, la sua voce riempie il cuore dei presenti e conquista quello di chi ancora non la conosce bene.

Le persone che hanno assistito a quel concerto hanno condiviso un momento unico e irripetibile. Se ci si guarda indietro si sente ancora la soddisfazione, l'orgoglio di aver vissuto totalmente l'evento di una persona nata per fare quello che fa. E dopo aver visto e sentito cantare Chiara, ti resta la voglia di risentirla e rivederla ancora e ancora e ancora. 

Qui sotto troverete un contributo realizzato con spezzoni di video del concerto, pubblicati su You Tube.

 

Leggi tutto...

Login or Register

Facebook user?

You can use your Facebook account to sign into our site.

fb iconLog in with Facebook

LOG IN