Sono Pazzo di Chiara Galiazzo

copertina2

Un resoconto un po' particolare

  • Pubblicato in Articoli

Autrice Serena Sorrentino

Hai presente quando ascolti un cantante e ti si smuove qualcosa dentro?
Non pensavo potesse succedere.
Un giorno scopri che al centro commerciale di Perugia fanno il firmacopie di Chiara, al che pensi se andarci o no; dopo qualche giorno chiami una tua amica che ti dice che ti avrebbe accompagnata al firmacopie.
Arriva il giorno X, passeggi per il centro commerciale, prendi un caffè, guardi l’orologio e noti che è ancora presto; al che entri in un negozio di abbigliamento (che indole che abbiamo noi ragazze).
Considerando il tuo tempismo, ad un certo punto ti blocchi, provi un qualcosa mai provato prima (qualcuno la chiama emozione), rimani senza parole (qualcuno mi capirà), senti una voce familiare, una canzone che conosci bene, chiami la tua amica e correte sotto al palco (ovviamente il negozio era dalla parte opposta) ed esclami “Ma cosa non è!”.
Rimani con la faccia da ebete per non so quanto tempo, ti allontani dal palco per prendere aria, ad un certo punto alzi lo sguardo e incroci quello di Chiara, ecco che entri in uno stato più ebete del precedente.
Ti decidi e fai la fila, selfie e lei che ti dice “Mamma mia! Che facce che abbiamo!”
Entri in palla per non so quanto tempo, la gente ti dice di non parlare più di Chiara.
Ma voi seguite un cantante?
L’avete sentito cantare dal vivo?
Avete provato quella sensazione di piccolezza davanti ad una voce possente?
Siete mai rimasti senza fiato per una canzone?
Vi siete mai emozionati per una canzone?
Ecco cosa può provocare una semplice persona, emozioni allo stato puro; qualcosa di indescrivibile che non si può raccontare, perché le parole a volte non bastano, non descrivono alla perfezione quelle sensazioni che hai.
Provate ad andare a un live di Chiara (anche ascoltare una semplice canzone in un centro commerciale con una pessima acustica), lei non canta solamente, lei racconta, ti rende partecipe, se prova un qualcosa lei, automaticamente lo proverai anche tu, si innesca un meccanismo di empatia; un circolo vizioso da cui non è possibile uscire. Lei racconta, ti rende partecipe, ti fa entrare nel suo mondo

Per cui mi sento in dovere di dire:
Grazie Chiara!
“Abbi cura di rendere
ogni sogno possibile
prendi pure con calma tutto il tempo che vuoi
che i colori del cielo dipendon solo da noi”

Leggi tutto...

Login or Register

Facebook user?

You can use your Facebook account to sign into our site.

fb iconLog in with Facebook

LOG IN