Logo
Stampa questa pagina

CHIARA porta Un Giorno Di Sole a Torino

Mercoledì 8 Ottobre è stato degno di nota per tre motivi: il primo è aver guidato in scioltezza la mia auto per arrivare in tempo a casa e prendere la metro. Il secondo è essere quindi salita sulla metropolitana e avere avuto la sensazione che andasse a pedali perché non arrivava mai a destinazione. E il terzo…
Vi chiederete il perché di questo inizio articolo così delirante. Beh! Il motivo era la fretta di raggiungere in tempo il Centro Commerciale 8 Gallery dove, alle ore 17.30, era previsto il firmacopie di Chiara Galiazzo, venuta a presentare il suo nuovo album Un Giorno di Sole e ad incontrare i fan. Visto che giocavo in casa per la prima volta, la sottoscritta ovviamente non poteva mancare all’appuntamento.

Dopo le peripezie appena raccontate - ma non ditele a nessuno, mi raccomando - ecco che arrivo sul posto sperando di non essere troppo in ritardo. All’entrata del centro commerciale odo le bellissime note a tutto volume de Il rimedio La Vita E La Cura e capisco di essere nel posto giusto e di non dover girovagare per tutto il centro.

Davanti al palco vedo uno sparuto gruppetto di Maglie Blu. Mi dico:

“Ecco i Pazzi!”

E li raggiungo. Siamo in sei, pochi ma buoni. Chiacchieriamo tranquillamente e canticchiamo le canzoni in attesa di Chiara, un po’ in ritardo perché impegnata in un’intervista. Dopo circa un quarto d’ora, eccola che arriva, bellissima e sorridente come sempre.

Dopo una breve intervista incentrata sul disco nuovo, ecco il momento tanto atteso. Se devo essere sincera, l’incontro è organizzato un po’ freddamente, con Chiara che è costretta a firmare i cd e a fare le foto come se fosse in una catena di montaggio. Forse chi ha pensato questa cosa è stato suggestionato dal fatto che ci trovassimo in un vecchio stabilimento della Fiat... Decidiamo allora di far passare tutti e restare per ultimi in modo da cercare di avere più tempo per poter scambiare due chiacchiere con lei.

Arriva finalmente il nostro momento: saliamo la scaletta verso il piccolo palco con Chiara che ride già, contenta di vederci. A turno le facciamo firmare le nostre copie dei dischi e, tra una chiacchierata e l’altra, scattiamo anche qualche foto e selfie incuranti degli uomini della security che cercano di farci scendere dal palco, cosa che noi non facciamo. Alla fine, però, dobbiamo scendere ma noi non demordiamo: ci manca la foto di gruppo e senza quella non torniamo a casa! Aggiriamo le transenne e quando Chiara esce, le chiediamo se possiamo fare un selfie tutti insieme e lei, disponibilissima come sempre, accetta.

Chiara-Galizzo-parla-con-i-pazzi-instore-8-gallery-lingotto

Chiara-Galiazzo-posa-in-un-selfie-con-i-fan-a-Torino-instore-lingotto

Questa volta è arrivato davvero il momento di lasciarla andare, quindi la salutiamo e ringraziamo ancora una volta e la guardiamo allontanarsi. 

Rimaniamo noi sei, in stato euforico come sempre accade quando si incontra Chiara, contenti di esserci rivisti e di aver trascorso queste ore Pazze insieme e ci ripromettiamo di rivederci quanto prima. Da Torino per ora è tutto. Alla prossima!

Foto del Centro Commerciale 8 Gallery di Torino.

Vota questo articolo
(6 Voti)
@Sono Pazzo di Chiara Galiazzo