Sono Pazzo di Chiara Galiazzo

copertina2

Un battito,un respiro (anzi due!!), una nota e una voce...molto CHIARA

Autrice Silvia Cecchini

È passato un mese ormai. Un mese da quando ho conosciuto splendide persone, un mese da quando ho indossato per la prima volta una stupenda maglia blu, bella non per il colore o per la grafica, o non solo perlomeno, bella perché le ho attribuito un importante significato. Sì, ad un pezzo di stoffa blu, perché ha rappresentato l'inizio. L'inizio di nuovi eventi, nuove amicizie, nuovi sentimenti, nuovi obbiettivi, nuovi punti di vista. Nuovi sorrisi, talmente veri e belli che non si interpretano se visti da una persona comune e non...e non cosa? non pazza, non appassionata, non emozionata per lei.

LEI! Una ragazza, che quasi per magia, per incanto, è riuscita ad unire molte persone che assieme hanno condiviso la stessa passione e molto altro. Hanno condiviso esperienze, si sono confrontati sul piano umano, lavorativo. Una singola persona, con la sua voce, ha creato una famiglia in cui anche le sconfitte personali del quotidiano vengono discusse e vengono affrontate. ci si protegge a vicenda.

lo si fa...non per un "senso del dovere" ma per un senso di unione, di appartenenza. di essere parte di un tutt'uno. Inoltre descrivere l'esperienza del concerto....beh, parlando personalmente...era il secondo Live a cui assistevo. Era il secondo ma non per questo ero meno emozionata o con delle determinate aspettative, e se le avevo, sono state superate di gran lunga, mi sono emozionata.

Ho potuto condividere tutto ciò con mia gemella. Ci sono stati sguardi di intesa, grandi sorrisi, risate, pensieri buffi... entrate a teatro eravamo già al settimo cielo solo per il fatto di aver conosciuto molte splendide persone. Poi io e Federica, mia gemella, ci siamo messe a distribuire agli spettatori all'entrata e anche quelli già seduti braccialetti luminosi e biglietti del gruppo Facebook e instagram.

Ad un certo punto stavamo amabilmente parlando con dei signori spiegando loro come accedere via web a questo gruppo e in cosa consisteva...e mentre parlavo con la coda dell'occhio ho visto una persona con aria familiare. Il tempo di rendermi conto che non si trattava di un sogno ed ero già partita in una corsa forsennata abbandonando, come se fosse la cosa più normale del mondo, il dialogo con i miei interlocutori e mentre correvo per il teatro ho urlato a gran voce, una voce che non so precisamente da dove sia potuta venir fuori, una voce che ho scoperto di avere solo un mese fa, e appunto urlando: "Barbara!!!!!!!" si, era proprio lei, Barbara Galiazzo in persona, che camminava disinvolta come se niente fosse. Si gira di scatto a sentire il suo nome ed io mi materializzo dinnanzi a lei così, di punto in bianco, inaspettatamente. Lei mi vede, sorride e iniziamo a parlare.

Una volta preso posto sentivo il cuore battere come mai...si spengono le luci, e ciò da inizio ad un'atmosfera magica, ricca di Alchimia diciamo. Un'atmosfera indescrivibile a semplici parole...se dovessi farlo a colori...un mare blu e celeste, di quel celeste brillante, che luccica e si riflette negli occhi di tutti e che mette quasi i brividi... (inizia la musica...inconfondibile!)...e da un pò di fumo una luce che si fa via via più ...più nitida, accesa...e compare, al centro pulsante del celeste luccicante....un colore caldo, arancione acceso.

Ecco che si sente arrivare la voce di chiara, poi anche lei e la sua presenza scenica (perfezionata rispetto al primo tour, più forte) e all'arrivo...restano tutti tramortiti...e lì arriva il momento in cui, ancora una volta, ti stupisci veramente che esista, che sia reale, e che non sua solo un mito circondato da una nube di mistero, quella che avvolge una persona famosa fino a che non la vedi dal vivo, non la tocchi, osservando la sua faccia e le sue micro-espressioni...e cerchi disperatamente di immagazzinare tutto quanto, ma per quanto tu ci stia provando non c'è nulla da fare...non riesci a concentrarti sui gesti e i movimenti.

Riesci solo a cantare o ad ascoltare ammaliato dalla sua voce.

Un giorno che mi porterò sempre dentro per il resto dei miei giorni.

Vota questo articolo
(5 Voti)

Ultimi da Sono Pazzo di Chiara Galiazzo

Articoli correlati (da tag)

Commenti  

# Margherita Grassilli 2015-06-13 00:39
Non so se difinirlo un articolo o cosa, però so di certo che mi è piaciuto molto e mi ha quasi dato l'impressione di essere lì. D'altronde, non è forse vero che Chiara con la sua voce fa mille magie?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Torna in alto

Login or Register

Facebook user?

You can use your Facebook account to sign into our site.

fb iconLog in with Facebook

LOG IN